Glossario - Tabaccheria Bestetti

TABACCHERIA BESTETTI
Vai ai contenuti
Ecco un elenco di termini usati  dagli appassionati del sigaro
AVANA Indipendentemente dalla nazionalità indica un sigaro con la testa chiusa e un piede aperto. Prende il nome dalla capitale cubana, famosa per la produzione dei migliori sigari del mondo.

ANILLO Fascetta di carta del sigaro

AROMA Da non confondere con la forza, è l’insieme di sensazioni olfattive e palatali che rendono apprezzabile o sgradevole il sapore di un sigaro

BLEND miscela. Composizione del ripieno. Fino a 4 tabacchi diversi.

BLOOM fioritura. Alterazione innocua del sigaro. Polvere fine e bianca prodotta dal trasudamento di oli durante la stagionatura. Si elimina spazzolando. Da non confondere con la muffa che e’ azzurrognola e macchia la foglia esterna.

BOUQUET aroma. Caratteristica olfattiva dei migliori sigari. Si perde se mal conservati.

BOX scatola. Confezionamento commerciale originale.

BOX8-9-8 confezione. Scatola in legno con lati tondeggianti contenente 3 file di sigari (8+9+8=25).

BOX CABINET SELECTION confezione. Scatola in legno con coperchio scorrevole per 25 o 50 sigari.

FLAP TOP confezione. Detta anche 13 topper. Scatola rettangolare piana contenente 2 file di sigari (13 sopra).

BULK ammasso. Catasta di foglie di tabacco disposta per la fermentazione.

BUNCH mazzetta. Insieme di foglie diverse (fino a 4 varietà) che formano l’interno del sigaro (= filler / ripieno). Avvolto dal binder costituisce il corpo del sigaro.

BUNDLE pacco. Sistema economico per confezionare 25/50 sigari. Avvolgimento nel cellophan, senza nastro. Utilizzato anche per la seconda scelta dei premium.
BURRO Catasta di foglie in fase di fermentazione

CAP cappello. Porzione circolare di foglia applicata alla testa del sigaro per fissare la fascia e chiudere l’imboccatura. Spuntando bene un sigaro si asporta una parte di cap integra.
CAPA Foglia che avvolge esteriormente un sigaro

CAPOTE Foglia che avvolge la miscela di tabacco di un sigaro chiamata anche “sotto capa”

CEDRO Legno con un profumo intenso spontaneo a Cuba, utilizzato per la sua elasticità, leggerezza e porosità, molto facile da lavorare ma troppo amaro per gli insetti

CEPO Strumento in legno per la misurazione dei formati in fase di costruzione, misura lunghezza e diametro di un sigaro

CHAVETA Attrezzo usato dai torcedor per tagliare e modellare le foglie Corojo Varietà di foglia utilizzata solo per la capa

CIGAR BAND fascetta. Detta anche vitola (erroneamente perché “vitola” significa “formato”) o bandella. Anellino di carta, variamente decorato, che avvolge il sigaro. Generalmente vicino alla testa, riporta marchi e origine.

COLORE CANDELA candela. Tonalità verde brillante della foglia esterna, ottenuta fissando la clorofilla nella concia a caldo prima della fermentazione. Detta anche “double claro” o “american market selection” (ams)

COLORE CLARO chiaro. Tonalità della fascia, da verde pallido a marrone chiaro, caratteristica delle foglie cresciute all’ombra.

COLORE COLORADO colorato. Tonalità della fascia, da marrone medio a rosso bruno
.
COLORE DOUBLE CLARO chiarissimo. Vedi candela.

COLORE MADURO scuro. Tonalità del wrapper da rosso bruno molto scuro a quasi nero. Il colore deriva dalla esposizione al sole, dalla cura a caldo o da lunga fermentazione

COLORE OSCURO nero. Tonalità del wrapper ancora più scura del maduro. Tipicamente brasiliana e messicana.

CRIOLLO Varietà utilizzata per la sotto capa e tripa

CUTTER taglio. Apertura della testa. Può essere perpendicolare, a mezzo di ghigliottine o forbici; può essere assiale, praticando un foro con un bucasigari; si puo’ incidere a “V”, con uno spuntasigari.

DRAW aspirazione. Quantità d’aria aspirata fumando. Un sigaro ben costruito tira facilmente con fumo fresco. Tiraggio troppo libero da fumo caldo. Tiraggio troppo forzato da fumata faticosa.

FERMENTAZIONE Trasformazione chimica che permette alla foglia di acquisire i suoi aromi

FIGURADO sagomato. Termine spagnolo indicante i sigari di forma non cilindrica (pyramide, torpedo, culebras)

FLAG bandiera. Estensione della foglia esterna modellata per finire la testa del sigaro e usata al posto del cap, spesso ritorta a ricciolo. Un chiaro indicatore di esecuzione manuale.

FUMIGAZIONE Operazione di disinfestazione destinata ad eliminare insetti e parassiti dai sigari

GALERA Reparto in cui si avvolgono i sigari in una fabbrica

GHIGLIOTTINA Strumento per tagliare la testa dei sigari

GUM collante. Adesivo vegetale insapore usato per sigillare la foglia esterna.

HABANO cubano. Anche havana. Denominazione ufficiale di origine dei sigari cubani. Non necessariamente presente sulle bandelle di tutti i cubani.

HAND mazzo. Gruppo di foglie legate sul gambo. Accatastate in bulk per la fermentazione.

HAND-MADE fatto a mano. Nel caso dei sigari si intende una produzione che preveda l’uso di ripieno costituito da foglie intere, rollate sia manualmente che meccanicamente, e l’applicazione manuale della foglia esterna.

HAVANA 1 Avana. Capitale dello stato cubano. Centro di produzione dei sigari destinati all’estero.

HAVANA 2 cubano. Denominazione corrente dei sigari cubani.

HAVANA 3 cubani. Indicazione dell’origine cubana dei semi di tabacco coltivato fuori da Cuba.

HOT caldo. Definizione di un sigaro povero di ripieno che brucia rapidamente.

HUMIDOR ambiente umidificato. Stanza o scatola destinate alla conservazione di sigari con umidità relativa intorno al 70% e temperatura tra 18 e 21 gradi Celsius.

LIGA Miscela di foglie per costruire il sigaro

LIGERO Tipo di foglia generalmente situati nella parte centrale della liga, dona intensità e sapore, ha una struttura spessa e molto grassa

LONG FILLER foglia intera. Tipo di ripieno di qualità, costituito da foglie intere ripiegate a fisarmonica.

MACHINE-MADE fatto a macchina. Sigaro realizzato meccanicamente. Foglie spesse per wrapper e binder, generalmente filler di trinciato.

MADURO Colore della foglia tendente dal marrone scuro al bruciato Mezza ruota Confezione di sigari da 50 pezzi

MOLD 1 tavoletta. Stampo usato per dare forma al ripieno.

MOLD 2 fungo. Formazione micotica che può svilupparsi durante la conservazione del tabacco per eccesso di temperatura.

OIL olio. Trasudamento oleoso caratteristico del sigaro ben conservato al 70/72 % di u.r.

PARTE BINDER sottofascia. Porzione di foglia che avvolge e dà forma al ripieno (filler).

PARTE CAPA Fascia. Vedi wrapper.

PARTE FILLER ripieno. Parte interna del sigaro. Nei premium è costituita da foglie intere di 2, 3 o 4 tabacchi diversi.

PARTE FOOT piede. Estremità di accessione del sigaro. Generalmente aperta ma a volte chiusa come la testa.

PARTE HEAD testa. Imboccatura del sigaro. Per fumarlo va aperta.

PARTE WRAPPER rivestimento. Anche fascia o capa. Foglia esterna; elastica, setosa, priva di costole e di macchie

PERILLA Testa chiusa di un sigaro

PIEDE Parte finale di un sigaro, lato dell’accensione

PLUGGED otturato. Sigaro con tiraggio insufficiente.

PURO 1 origine unica. Il significato moderno indica una miscela di tabacchi provenienti da un’unica nazione.

PURO 2 sigaro. In spagnolo distingue semplicemente i sigari dalle sigarette.

RING GAUGE diametro. Misura del diametro espressa in “calibri” (sessantaquattresimi di pollice – circa 0,4 mm).

RUOTA Confezione di sigari da 100

SECO Tipo di foglia che in un sigaro circonda le foglie di ligero, dona aroma e sapore, non influisce sulla combustione, ha una struttura opaca e sottile e poco grassa

SHADE-GROWN all’ombra. Foglie cresciute all’ombra di un telo (“topado”). Risultano più elastiche e sottili.

SMOKING TIME fumata. Un robusto dura 20/30 min. – un doppio corona più di un’ora.

SUN-GROWN al sole. Foglie cresciute molto esposte al sole. Risultano spesse e costolute.

TABACO LIGERO Tipo di tabacco usato per il ripieno. Fornisce aroma.

TABACO  SECO Tipo di tabacco usato per il ripieno. Fornisce corpo.

TABACO  VOLADO Tipo di tabacco usato per il ripieno. Fornisce buona combustione.

TESTA Lato chiuso (con diverse tecniche ) di un sigaro

TOTALMENTE A MANO Definizione che evita gli equivoci di “hand-made”, “hecho a mano”, “envuelto a mano”. Anche il corpo e’ stato realizzato manualmente.

TRIPA Contenuto di un sigaro (miscela) composta da una due o tre classi di foglie

TUBOS in tubo. Confezione singola in tubo (legno, metallo, vetro) particolarmente protettiva.

TUNNELING  (combustione irregolare): Brace non circolare. Si può ovviare ruotando il sigaro durante la fumata.

UMIDIFICATORE  humidor. Scatola di legno o altro materiale che permette di mantenere costante un tasso d’umidità attorno al 65-70%

VEGAS  Campi di tabacco

VITOLA Formato di un sigaro, si distingue in vitola di fabbrica, es. cervantes o vitola commerciale es. lonsdales

VOLADO Tipo di foglia generalmente situata nella parte esterna della liga, dona aroma e combustione, solitamente maculate risulta sottile e poco grassa

VINTAGE annata. Anno di raccolta del tabacco (non l’anno di produzione del sigaro).

VUELTA ABAJO Valle di Cuba sede di produzione di tabacco per sigari.
Torna ai contenuti